Vite al confine nella Trilogia degli Elementi

Vite al confine nella Trilogia degli Elementi
Vota questo articolo!
(1 Vota)
Condividi questo articolo! >>

Vite al confine nella Trilogia degli Elementi

Sono vite al confine quelle di Ismene, Fedra e Aiace. Sono vite di donne e uomini messi da parte, uomini e donne confinati, per volontà propria o altrui.

Ismene è la sorella di Antigone, la quale era stata sepolta viva perché aveva osato dare degna sepoltura al fratello Polinice. Ismene, a differenza di Antigone, non osa mai, fugge le responsabilità, fugge il potere, liquida come acqua che scorre veloce tra le mani, tra le rocce, tra le radici degli alberi. Fedra è allontanata da Ippolito, il suo giovane figliastro, verso il quale prova un sentimento che la brucia, una passione incestuosa che la rende ardente come fuoco. Ad Aiace, infine, viene impedito di avere le armi di Achille che gli spettavano: ingannato, si adira tanto che decide di vendicarsi uccidendo tutti gli Achei. Ma un incantesimo di Atena lo porta in realtà a massacrare un gregge di pecore e, resosi conto del deplorevole fatto, si suicida gettandosi proprio sulla spada di Achille: sceglie di morire per la vergogna, decide di sparire come aria, poiché non è più in grado di guardare gli altri, ma soprattutto sé stesso.

Sono vicende di uomini e donne al confine, quel confine e quell'esilio che subì anche Yiannis Ritsos, l'autore greco che ha scritto La Trilogia degli elementi. Enrico Bagnoli e Marianne Pousseur, registi e ideatori della rappresentazione, fanno vibrare il testo con canti e musiche lontane e solenni: la voce pulita della Pousseur ben si adatta a sonorità e rumori che rimandano a riti e celebrazioni antichi. Testo e canto vengono ulteriormente fatti risuonare da versi primordiali che l'attrice adatta a ciascun personaggio, nel momento in cui, solo e impietoso, capisce il suo tragico destino e se ne vergogna: una regressione a quell'anima infantile, irrazionale e impulsiva, che il semplice testo non avrebbe potuto rendere.

 

Recensione dello spettacolo teatrale Trilogia degli Elementi andato in scena presso il Teatro Olimpico di Vicenza il 22, 23 e 24 Settembre 2017.

Condividi questo articolo! >>
Informazioni sull'autore
Eleonora Gianello


Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Torna in alto

Vuoi pubblicare un articolo su Vicenza Underground? FALLO SUBITO !*

*è una minaccia

Supportaci con uno share!

Vicenza Underground è un servizio gratuito per dare vita a tutta la città! Aiutaci a diffonderlo!