OCCASIONI ILLUSTRI

OCCASIONI ILLUSTRI
Vota questo articolo!
(6 Voti)
Condividi questo articolo! >>

OCCASIONI ILLUSTRI

Probabilmente abbiamo stupito tutti, anche noi stessi, ma a quanto pare a Vicenza qualcosa inizia a muoversi e lo fa con la migliore delle organizzazioni. Questa settimana presentiamo l’Illustri Festival 2015 ovvero l’occasione per farsi quattro passi in centro, visitare i luoghi che hanno fatto la storia della nostra città e condire il tutto con una bella dose di illustrazioni grafiche realizzate da artisti di calibro internazionale. L’evento gratuito che si muove tra Palazzo Chiericati, la Basilica Palladiana e Palazzo Leone Montanari, si spinge fino a Borgo Berga e al Polo B55 tra laboratori ed esposizioni. Vicenza diventa così il foglio bianco su cui disegnare questo progetto: un grande evento iniziato venerdì 4 dicembre che merita di essere raccontato perché regala alla nostra città quel tocco di colore che l’inverno le toglie. E anche se la pubblicità non ha colpito nel segno lasciando muti i Social, Illustri si presenta accessibile, ben organizzato e alla portata di chi vuole scoprire un’arte più vicina alla realtà di tutti i giorni e meno alle storiche gallerie polverose. Colori e forme che ci avvicinano ad un’esperienza da non perdere per fare del nostro Centro Storico un luogo di crescita, e non solo di shopping.

Lasciandosi alle spalle la folla impazzita che cerca il regalo perfetto, Palazzo Leoni Montanari appare come l’isola felice al riparo dalla psicosi prefestiva. Una location di altri tempi che ospita la più attuale delle esposizioni: Illustrissimo, una mostra personale di Pablo Lobato, che rappresenta il lato internazionale del Festival con lavori realizzati apposta per l’occasione. Nato negli anni ’70 nella Patagonia Argentina, scopre solo a Buenos Aires il suo vero talento: rubare anime. Eh sì, perché nei suoi ritratti forme, colori e costruzioni grafiche si fondono per dare vita ai movimenti dei più grandi personaggi della storia.


“ Illustri si presenta accessibile, ben organizzato e alla portata di chi vuole scoprire un’arte più vicina alla realtà di tutti i giorni e meno alle storiche gallerie polverose.”


E così Beatles, Rolling Stones e Madonna, si definiscono nello studiato intreccio di segmenti e geometrie, le forme procaci di Rihanna sono rese dalla più lineare delle semirette, David Bowie e Janis Joplin sopravvivono con tutta la loro forza dentro al riquadro della linea spezzata. Barak Obama e Che Guevara si osservano da un capo all’altro del corridoio finché i più grandi potenti del mondo banchettano in fondo la sala, riuniti ad un’improbabile mensa, nella più comica delle opere. Uomini e donne in azione perenne che si raccontano in gesti e sorrisi fugaci, resi magistralmente dal ritmo della fantasia di Lobato. E la maestria di Pablo è proprio qui, rappresentare la curva attraverso la retta, la trasformazione e il movimento attraverso la sfumatura di un colore, sintetizzare un intero periodo storico con poche forme geometriche ben scelte. Ce ne andiamo portando con noi un buono spendibile presso tutti i Partener associati e un sorriso divertito, convinti che l’oroscopo illustrato dal nostro Pablo per la rivista Cosmopolitan chiuda in bellezza questa rassegna di personalità.


“Uomini e donne in azione perenne che si raccontano in gesti e sorrisi fugaci, resi magistralmente dal ritmo della fantasia di Lobato.”


Concludiamo così, con la musica globalizzata della manifestazione a favore dei diritti gay che ci segue lungo Corso Palladio e le immagini che Illustri Festival ha regalato al nostro sabato pomeriggio. Si tratta dell’ennesima nuova opportunità a cui non possiamo voltare le spalle: conoscere la nostra città per lasciarci stupire da colori e sensazioni che troppo spesso fanno sentire la loro assenza. E se ancora pensate che a Vicenza non ci sia mai nulla da fare vi consiglio di guardarvi in giro, perché di occasioni illustri ne abbiamo anche noi.

Condividi questo articolo! >>
Informazioni sull'autore
Andrea G. Girardi

Direttrice del Blog di Vicenza Underground


Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Torna in alto

Supportaci con uno share!

Vicenza Underground è un servizio gratuito per dare vita a tutta la città! Aiutaci a diffonderlo!